Archivio mensile:settembre 2013

Vangelo della domenica (22-09-2013)

XXVa DOM. TEMPO ORDINARIO:
LA RICCHEZZA PER COSTRUIRE FRATERMITA’

Il mondo è diviso tra ricchi e poveri. L’annuncio del Regno di Dio, del suo amore che salva, viene fatto in questa realtà. E’ un annuncio che sconvolgendo l’intimo dell’uomo, coinvolge anche un certo tipo di ordine sciale..
C’è una falsa religione che i profeti hanno sempre denunciato: la religione di chi crede di avere la coscienza a posto, limitata al compimento di riti e pratiche esteriori di culto. Spesso questa è una apparenza di religiosità che serve da copertura allo sfruttamento dei poveri. Nella prima lettura si parla di commerciati che rispettano il sabato, in cui era proibito il commercio, pensando come imbrogliare i poveri e come frodare sulla merce e sui prezzi. Continua a leggere

Attualità (22-09-2013)

SEGUIRE LA PAROLA

Dove può recarsi una persona che cerca luoghi nei quali si vive la parola di Dio? Spesso si pensa che questi luoghi siano i monasteri o i santuari, o comunque luoghi lontani da quelli del nostro quotidiano. In realtà il primo luogo è sempre e solo una comunità che prende forma e assume identità proprio dall’ascolto della Parola e dall’impegno a metterla in pratica nella realtà di ogni giorno.
La parola di Dio, però, non costituisce una mèta, un traguardo, ma un sentiero sul quale incamminarsi, seguendo quanti lo hanno già scelto, e, soprattutto, seguendo, da discepoli, il Maestro.
Spesso si va alla ricerca di sicurezze per la nostra fede e le andiamo a cercare in luoghi che ci sembra che rispondano alla nostra ricerca. Continua a leggere

Avvisi (22-09-2013)

MESSAGGIO AI GENITORI E ALLA COMUNITA’: UN NUOVO MODO  DI                                                                                     FARE IL CATECHISMO

1.Il primo catechismo si fa in famiglia.
E’ lì che si imparano le preghiere fondamentali e le prime nozioni su Dio e sulla fede. I genitori che non si sentono all’altezza cerchino aiuto partecipando agli incontri che la parrocchia organizza appositamente per loro..
2.Il secondo è la partecipazione all’Eucarestia della domenica con la famiglia, fino alla prima comunione, e poi col gruppo. E’ necessario, però, che la messa della domenica acquisti sempre di più la caratteristica della festa e della gioia.
3.E’ importante che i ragazzi non solo “assistano” alla messa, ma vi partecipino. I modi sono: servire all’altare (chierichetti), cantare (a questo scopo stiamo promuovendo il coro dei bambini), cartelloni e messaggi preparati negli incontri di catechesi, processione offertoriale, preghiere dei fedeli, ecc. Continua a leggere

Vangelo della domenica (15-09-2013)

XXIVa DOM. DEL TEMPO ORDINARIO:  IL PERDONO CHE RINNOVA NELL’INTIMO

L’amore di Dio verso gli uomini è assolutamente gratuito. Non possiamo pretenderlo come un diritto, né pensare di averlo meritato. Non ci viene mai a mancare.
L’amore umano, invece, è così limitato e chiuso dal nostro egoismo, che raramente si spinge oltre la stretta giustizia o fuori della morale, al punto che noi immaginiamo e spesso insegniamo un Dio vendicatore ed una religione basata sulla paura. In realtà, quando noi chiediamo a Dio la “grazia”, chiediamo la sua “tenerezza” e “pietà”. Continua a leggere

Vangelo della domenica (8-09-2013)

XXIIIa DOM. DEL TEMPO ORDINARIO:  PORTARE LA CROCE DIETRO A GESU’

Vivere da cristiani non significa più, ormai, lasciarsi trascinare dalla corrente. La testimonianza del vangelo non conta , oggi, sul sostegno di una maggioranza, di un sentire comune. L’ambiente e la gente non ci inducono ad assumere lo stile di Gesù. Anzi, molto spesso contribuiscono con le loro parole e le loro azioni a portarci su altre strade. Ecco perché giovani e adulti sono spesso disorientati. Intendono un vangelo che attira il loro cuore, sono trasformati dall’incontro con il Signore, ma rilevano anche la distanza che li separa dalle scelte che si impongono per mantenere con lui una relazione stabile e significativa. Continua a leggere

Avvisi (8-09-2013)

CONVOCAZIONE   DELL’UNITA’ PASTORALE

Il documento che precede è stato preparato da un gruppo di partecipanti all’incontro di Casoli.
Per discutere di questi temi e per elaborare un progetto di cammino che coinvolga tutta l’unità pastorale, in analogia alla convocazione diocesana del 1 settembre, si terrà domenica 22 settembre, la Convocazione dell’unità pastorale, con questo programma:
Ore 9-9.30: arrivo al Parco degli Sterpeti. Si suggerisce di formare dei gruppi in un punto stabilito che si avvicinano al luogo di ritrovo come in pellegrinaggio, pregando e cantando;
Ore 9.30: Preghiera iniziale.
Ore 10.00: Assemblea: si farà una breve relazione e poi ognuno potrà fare brevi interventi di proposta;
Ore 11.30: S. messa. Si raccoglieranno offerte per i lavori della chiesa.
Ore 13: pranzo: i donatori offrono un primo (offerta minima 5 euro per i lavori della chiesa); secondo, dolce e bevande “porta e condividi”.

Scarica il foglietto della domenica