Archivio mensile:gennaio 2014

Vangelo della domenica (26-01-2014)

3a DOM. DEL TEMPO ORDINARIO
LA CONVERSIONE PER GODERE DEL REGNO

La scomparsa di Giovanni Battista, presentata dall’evangelista come una “consegna” pari a quella di Cristo nella passione, segna l’inizio della missione di Gesù. Il contenuto iniziale dell’annuncio evangelico combacia con la volontà di cambiare vita (“convertitevi”). Il Regno dei cieli (cioè il potere con cui Dio si rivela) si rende presente nella storia. La conversione è la garanzia che permette ad ogni uomo di poter godere del Regno e dei suoi valori, premessa indispensabile al discepolo di Cristo. Continua a leggere

Attualità (26-01-2014)

PAROLE  PER UN MONDO MIGLIORE

Domenica scorsa si è svolta la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato, e, in quell’occasione il S. Padre, Papa Francesco, ha pubblicato, s7ull’argomento, un messaggio alle comunità cristiane. La famiglia umana spera in un futuro migliore, ci ricorda il Papa, e come comunità cristiana siamo chiamati a condividere la stessa fiducia e speranza, in un mondo globale, con mutamenti e globalità crescenti.
Per preparare un mondo migliore servono parole e gesti che imparino ed esprimano la differenza. Infatti, ricorda Papa Francesco,, “se da una parte le migrazioni denunciano spesso carenze e lacune degli Stati e della Comunità internazionale, dall’altra rivelano anche l’aspirazione dell’umanità a vivere l’unità nel rispetto delle differenze, l’accoglienza e l’ospitalità che permettano l’equa condivisione dei beni della terra, la tutela e la promozione della dignità e della centralità di ogni essere umano”. Continua a leggere

Avvisi (26-01-2014)

AVVISI PER LA SETTIMANA

Domenica 26, a Massarosa, ore 9.45: incontro dei bambini di 3a elem,
ore 11.00: s messa. a Pieve a Elici. Ore 10,15: incontro dei
bambini e delle famiglie della 3a  elem. alle 11.30: messa.
ore 11.30: s. messa con la partecipazione  dei bambini della 1a e 2a elem. e le loro famiglie.
Martedì 28, a Massarosa, ore 21.00:  incontro sulla parola di Dio.
Mercoledì 29, a Piano del Quercione, ore 15.00: incontro degli “Amici dell’età libera”. Ore 17.30: s. messa.
Venerdì 31, a Pieve a Elici, ore 21.00:  incontro dei fidanzati e giovani sposi
Domenica 2 febbraio, a Montigiano, ore 9.00: s. messa.
a Piano del Quercione, ore 9.30: s. messa con la partecipazione dei
ragazzi di 5a e lem. E 1a media, cui seguirà l’incontro di catechesi.
a Massarosa, ore 11.00: s. messa con la partecipazione dei bambini
e famiglie della 1a elem.
Lunedì 3, ore 21.00: incontro sulla parola di Dio alla Polla del Morto,
casa di Franco Bertolozzi.
Continua a leggere

Vangelo della domenica (19-01-2014)

2a DOM. DEL TEMPO ORDINARIO
GESU’ TOGLIE I PECCATI DEL MONDO

L’espressione “Agnello di Dio” richiama agli ascoltatori ebrei due immagini: quella del Servo di Dio di Isaia, che appare come “agnello condotto al macello” e quella dell’agnello del sacrificio pasquale. Il “servo di Dio” è una figura simbolica che incorpora in sé tutto il destino di un popolo, e che rivela Dio come salvatore e liberatore. Il compito del Servo di Dio non si esaurisce nell’ambito del popolo ebraico, ma acquista una dimensione ecumenica e universale. Riconoscendo in Gesù il Servo di Dio e “l’agnello che toglie il peccato del mondo”, le prime comunità cristiane esprimono la loro fede in Cristo liberatore e salvatore del mondo. Cosa può voler dire questo per l’uomo di oggi?. L’uomo moderno sembra convinto di essere padrone del proprio destino. Egli non appare più ai propri occhi come pellegrino che percorre frettolosamente la valle di lacrime di questo mondo, verso la terra promessa dell’aldilà. Alla mobile tenda ha sostituito una casa stabile e sicura. Alla speranza teologale ha sostituito una speranza umana e terrena. Continua a leggere

Attualità (19-01-2014)

L’OROSCOPO

Con l’inizio di un nuovo anno aumenta l’attesa di novità e la curiosità verso il futuro. E’ così che su televisioni, riviste e giornali impazzano pronostici, previsioni e oroscopi, alla scoperta del futuro che ci aspetta nel nuovo anno. Come se il futuro fosse già scritto da qualche parte e noi, esseri umani, fossimo dei burattini in mano a un destino già scritto nelle stelle.
Tanta gente vi ricorre. Molti dicono che non ci credono, e lo fanno per divertimento. Il desiderio di credere in qualcosa e avere la possibilità di conoscere e controllare il proprio futuro sono innati nell’uomo. Ognuno è un cercatore di previsioni, e gli oroscopi vengono incontro a questo desiderio di sapere ciò che succederà. Continua a leggere

Avvisi (19-01-2014)

VIAGGIO IN GIORDANIA

Dal 16 al 22 marzo si terrà un viaggio in Giordania, terra ricca di scavi archeologici dell’era precristiana e cristiana dove si trovano anche tanti luoghi legati alla Bibbia dell’Antico Testamento, a Gesù, agli Apostoli e alle prime comunità cristiane.
Il programma dettagliato con le dovute informazioni è disponibile presso la parrocchia e l’agenzia Solombra.
Solo presso quest’ultima si raccolgono le iscrizioni entro e non oltre il 30 gennaio. Continua a leggere

Vangelo della domenica (12-01-2014)

BATTESIMO DEL SIGNORE

I vangeli ci presentano il battesimo di Gesù come il battesimo del nuovo popolo di Dio, il battesimo della Chiesa, richiamando alla memoria il passaggio del popolo di Israele tra le acque del mar rosso e tra quelle del Giordano, per entrare nella terra promessa.. Cristo che “esce dall’acqua”, dopo il battesimo di Giovanni, è il nuovo popolo che viene definitivamente liberato: lo Spirito non solo scende su di lui, ma vi rimane, perché gli uomini riconoscessero in lui il Messia, inviato a portare ai poveri il lieto annunzio. Lo Spirito che non aveva più dimora permanente fra gli uomini, ora rimaner sempre, per Cristo, nella Chiesa. Continua a leggere

Attualità (12-01-2014)

A PROPOSITO DI BENEDIZIONI

La Parola di Dio del primo dell’anno (1a lettura) ci presentava un modello di benedizione che Dio consegna a Mosè, perché a sua volta lo trasmettesse ai sacerdoti i quali, poi, con quella formula avrebbero dovuto benedire il popolo. L’occasione si è prestata a chiarire una consuetudine molto diffusa nelle nostre comunità di chiedere la benedizione su oggetti, luoghi e persone. Qualche volta si ha l’impressione che si chieda la benedizione come un gesto scaramantico che protegga dal male, quasi come il ferro di cavallo alla porta o il cornetto rosso in tasca. Nonostante tutti i progressi della scienza,, non è difficile trovare ancora tracce della mentalità magica che con parole e gesti vuole dominare gli elementi della natura, assicurarsi una protezione, procurarsi esiti favorevoli. Continua a leggere

Avvisi (12-01-2014)

AVVISI PER LA SETTIMANA

Domenica 12, a Massarosa: ore 9.45 :  inc. dei bambini della 3a elem
ore 10.00i bambini della 2a elem. e i loro genitori,  seguirà la messa alle ore 11.00. ore 11.30, a Pieve a Elici: s. messa  con la celebrazione dei Battesimi.
Lunedì 13, ore 21.00: Polla del Morto: incontro sulla parola di Dio, loc.
“Guelfi” casa Da Prato Emanuela.
Martedì 14, a Massarosa, ore 21.00: incontro sulla parola di Dio.
Mercoledì 15, a Piano del Quercione, ore 15.00: incontro degli “amici
dell’età libera”. Ore 17.30: s. messa

Vangelo (6-01-2014)

EPIFANIA DEL SIGNORE       

Il Cristo viene, ma non tutti lo accolgono. Davanti alla sua venuta ci sono atteggiamenti diversi e il vangelo di oggi ne descrive ben tre.
Il primo è rappresentato dai Magi. Sono dei pensatori alla ricerca del sapere umano e religioso. Vedono una stella diversa in cielo, la interpretano come segno e partono.
I Magi sono cercatori di Dio, che sanno mettere la loro sapienza a servizio della verità. Sono docili e si fanno ammaestrare dalla stella. Quando questa perde la sua luce essi non smettono di cercare, ma si fanno illuminare dalle Scritture. Continua a leggere