Archivio mensile:marzo 2014

Vangelo della domenica (30-03-2014)

4a DOMENICA DI QUARESIMA                                                      CREDERE NEL FIGLIO DELL’UOMO

La parola di Dio ci interroga sulla qualità della nostra fede. Dobbiamo impegnarci a renderla più viva attraverso l’incontro personale con Gesù, come il cieco del vangelo. Questo incontro avviene nell’ascolto della sua parola, nei sacramenti, nella preghiera e nell’accoglienza dei poveri.
In tutto il vangelo di Giovanni Gesù affronta le forze della notte, le tenebre. Egli combatte quelle interiori e quelle esteriori che imprigionano l’uomo e gli impediscono di crescere a immagine e somiglianza di Dio. In Giovanni le tenebre sono l’immagine del peccato, dell’indurimento del cuore che tiene gli uomini lontani dalla grandezza voluta da Dio. Il vangelo di oggi ci aiuta a comprendere chi è Gesù, il Signore della luce, venuto a strapparci alle potenze del male. Il racconto del miracolo del cieco nato è la sintesi di tutta la vita di Gesù: in tutta la sua esistenza, con gesti e parole,, e soprattutto con la sua passione morte e risurrezione, egli non ha fatto altro che liberare gli uomini dalle tenebre del peccato. Continua a leggere

Attualità (30-03-2014)

I TAGLI ALLA SANITA’

Negli anni ‘80 nacquero in varie città d’Italia ambulatori medici generici e specialistici, dove medici volontari davano parte del loro tempo per prestazioni gratuite a persone che ne avevano necessità. Vi accedevano esclusivamente immigrati e profughi, perché il Servizio Sanitario Nazionale garantiva a tutti i cittadini italiani il diritto alla salute e l’accesso ai servizi.
Oggi, in Italia, curarsi sta diventando un lusso, non solo per gli immigrati, ma per tante famiglie dei nostri paesi e delle nostre città. La crisi tocca più di cinque milioni di italiani a cui manca il denaro per la visita specialistica o per pagare il ticket, che talvolta è pari o addirittura maggiore della spesa che si farebbe ricorrendo ai servizi privati.  Continua a leggere

Avvisi (30-3-2014)

AVVISI PER LA SETTIMANA

Lunedì 31 marzo, ore 21.00: incontro sulla parola di Dio al Bertacca.
Martedì 1 aprile, ore 21.00, a Massarosa: incontro sulla parola di Dio
Mercoledì 2, ore 15.00, a Piano del Quercione: “Amici dell’età libera.
ore 17.30: s. messa
Giovedì 3, ore 21.00: Stazione  quaresimale a Montemagno
Venerdì 4, ore 21.00: a Montigiano: via Crucis
a Piano del Quercione, ore 21.00:  incontro sulla parola di Dio.
Sabato 5, a Massarosa, presentazione dell’archivio parrocchiale e della pubblicazione delle opere d’arte conservate in parrocchia.
– dalle ore 16.30: confessioni
Domenica 6, a Montigiano: s. messa.
a Piano del Quercione, ore 9.30: s messa con la partecipazione dei ragazzi di 5a elem. e 1a media, e, a seguire: in
contro di catechismo.
a Massarosa, ore 9.45 incontro dei ragazzi della 3a elementare,
ore 11.00 partecipazione alla s. messa anche dei bambini di 1a elementare
a Massarosa, presso nuova Scuola Media, ore 15.30: Seminario sulla comunicazione nella coppia.
Lunedì 7, ore 21.00 alla Polla del Morto: incontro sulla parola di Dio a casa di Lauro. Continua a leggere

Vangelo della domenica (16-03-2014)

2a DOMENICA DI QUARESIMA:
IL RISCHIO DELLA FEDE

trasfigurazioneLa quaresima è un itinerario verso la Pasqua, vertice dell’anno liturgico. Il cammino del credente è lungo e non sempre agevole, anche se carico di speranza.
La vita cristiana è sottoposta alla tentazione e Dio può sembrare lontano, assente. Il silenzio di Dio può suscitare smarrimento e sconcerto. Ma colui che ha scelto Dio e si fida di Lui sa che la sua vita avrà un esito positivo.
Nella trasfigurazione (vangelo), la Chiesa intravede in quello di Cristo il senso e l’orientamento del proprio esodo: la gloria della risurrezione, inscindibilmente congiunta allo scandalo della croce. Continua a leggere

Attualità (16-03-2014)

“DA QUESTO VI RICONOSCERANNO”

Qual è la differenza tra un cristiano e uno che non lo è? Il vangelo può fare la differenza?
Molti ritengono che la nostra civiltà ha assorbito così profondamente i valori cristiani per cui non c’è più differenza; anche chi dice di non essere credente e non frequenta la chiesa, in quanto appartenente alla cultura occidentale, ne vive implicitamente i valori.
In Burkina Faso, dove il cristianesimo è minoranza, le differenze sono evidenti. Le religioni più diffuse sono quelle tradizionali e l’Islam. Le prime non hanno templi, strutture e sacerdoti, sono vissute a livello familiare e di villaggio, e sono fortemente legate alle antiche culture africane che non aprono lo sguardo oltre l’orizzonte del villaggio. La religione in questo contesto esercita una forza conservatrice. L’Islam, pur essendo arrivato più recentemente e, talvolta, dopo l’evangelizzazione operata da missionari, spesso legati ai colonizzatori europei, non ha quell’immagine totalizzante e talebana con cui la conosciamo in molti dei paesi in cui ha la maggioranza. Tra le religioni c’è un rapporto pacifico, e spesso appartenenti all’una o all’altra si trovano insieme per manifestazioni e feste. Anche l’Islam si è ben inserito nella cultura africana, portandovi soprattutto molte attività commerciali, ma lasciando intatti i modi di vivere e le relazioni. Continua a leggere

Avvisi (16-03-2014)

AVVISI PER LA SETTIMANA

Domenica 16, a Pieve a Elici: ore 10: incontro dei bambini e genitori
di 4a el., ore 11.30: s. messa
Martedì 18, a Massarosa, ore 21.00: incontro sulla parola di Dio
Mercoledì 19, a Piano del Quercione, ore 15.00: Amici dell’età libera
Ore 17.30. s. messa.
Venerdì 21, a Piano del Quercione, ore 21,00: Via crucis
Domenica 23, a Pieve a Elici,  ore 10.00: incontro dei bambini
di 3a elem. ore 11.30: s. messa con la partec.
dei bambini di 1a e 2a elem Ore 9.45, a Massarosa: incontro
dei bambini di 3a elem.

Veglia di preghiera quaresima 2014

Veglia di Preghiera di inizio QUARESIMA
Massarosa 7 marzo 2014

“Mentre erano chiuse le porte
del luogo dove si trovavano i discepoli
per timore dei Giudei, venne Gesù…” (Gv. 20,19)

Canto iniziale, Chi siamo noi ( numero 48)

Celebrante: Nel nome del Padre…

A voi fratelli e sorelle, chiamati ad essere santi insieme a tutti quelli che in ogni luogo invocano il nome del Signore nostro Gesù Cristo, grazia e pace da Dio, Padre nostro, e dal Signore Gesù Cristo.
R. E con il tuo spirito

Viene presentato il manifesto della veglia di preghiera posizionato di fronte all’altare

Due sono i termini che descrivono la situazione storica in cui si compie la pasqua del Signore: le porte chiuse (simbolo che esprime la paura, la morte, il peccato…) e il mentre (che introduce l’azione del Cristo che distrugge le porte degli inferi e libera l’uomo).
Questa scelta tiene insieme il contenuto liturgico della pasqua che si prolunga fino a Pentecoste ed è preparata dalla quaresima e recepisce l’invito alla missione che descrive il cammino della nostra
Chiesa in questo anno. Continua a leggere

Vangelo della domenica (9-03-2014)

1a DOMENICA DI QUARESIMA:
                           ADORA IL SIGNORE DIO TUO

In questo tempo di Quaresima, le letture trattano soprattutto il tema del Battesimo e dell’identità cristiana. Oggi il vangelo ci presenta lo scontro vittorioso di Cristo sul maligno e il suo fedele “sì” alla volontà del Padre. E’ un racconto-chiave che presenta la condizione pienamente umana nella quale Gesù vive la sua relazione col Padre. Si hanno qui le prime avvisaglie delle prove che attraverseranno tutta la vita di Gesù che culmineranno nella croce. Tra il battesimo del Giordano e il battesimo della croce si snoda un cammino di progressiva fedeltà alla vocazione ricevuta. Continua a leggere

Attualità (9-03-2014)

CRITICHE E “CHIACCHIERE”

La nostra Comunità Pastorale è costellata da molti momenti (celebrazioni. catechesi, incontri di preghiera e sulla parola di Dio) e iniziative di carità ( Centro “Ti ascolto”,, accompagnamento degli infermi,, la Ficaia per l’accoglienza, il progetto Yalgo, Muhura…) che sono molto intense e arricchenti, e che, com’è giusto, restano nel silenzio e nel nascondimento, mentre altri argomenti saltano agli onori delle cronache e sono oggetto di lettere firmate e anonime al parroco e al vescovo. Persino il Sindaco e la Giunta hanno voluto partecipare al coro, dando alle stampe una lettera aperta ai cristiani delle nostra comunità pastorale. Ma, soprattutto sono numerose le “chiacchiere”, come direbbe Papa Francesco, che, certo, non fanno bene alla comunità e, forse, neanche a chi le mette in circolo e le diffonde. Esse provengono, in genere, da persone e gruppi formali e informali, che non prendono parte ai momenti decisionali della comunità, e, in alcuni casi, neanche a quelli celebrativi, e sono: Continua a leggere

Avvisi (9-03-2014)

AVVISI PER LA SETTIMANA

Domenica 9, a Massarosa, ore 10.00: incontro dei bambini di 2a elem. ore 9.45: inc. bambini di 3a elem.
Lunedì 10, ore 21.00: incontro sulla Parola di Dio al Bertacca e alla Polla del Morto (da Maria Paola)
Martedì 11, ore 16.00, a Massarosa: incontro del Ministri degli infermi. ore 17, a Luciano: s. messa ore 21.00: a Massarosa: incontro sulla Parola di Dio
Mercoledì 12, a Piano del Quercione, ore 15.00: Amici dell’età libera. ore 17.30, s. messa. A Massarosa, ore 21.00: Centro “Ti ascolto”
Giovedì 13, a Massarosa, ore 21.00: Stazione Quaresimale della Zona Pastorale.
Venerdì 14, a Pieve a Elici, ore 21.00: Inc. fidanzati e giovani sposi con Massimo Toschi
Domenica 16, a Pieve a Elici: ore 10: Incontro dei bambini e genitori di terza el., ore 11.30: s. messa Con la partecipaz. Dei bambini di 1a e 2a elem. con i genitori