Archivio mensile:marzo 2017

Vangelo della domenica (26-03-2017)

4a Domenica di Quaresima – DIO CI GUIDA PER IL GIUSTO CAMMINO

 

La liturgia di metà quaresima invita le comunità cristiane a gioire. In che consiste la vera gioia cristia-na? Non può essere certo identificata con un piacere fisico, ma costituisce quello stato d’animo di serenità e sicurezza che nasce dalla consapevolezza che Dio guida il nostro cammino. L’immagine oggi ricorrente nella Parola è quella della luce: col battesimo siamo passati dalle tenebre alla luce, vediamo il senso della nostra vita nella luce di Cristo, siamo chiamati ad essere noi stessi luce per altri. Per questo la nostra testimonianza deve darci e dare gioia, poiché il cammino della Pasqua non sfocia nel buio del nulla, ma nella luce del Risorto.

Continua a leggere

Attualità (26-03-2017)

LA PARROCCHIA ESPERIENZA DI COMUNITA’
(quinta parte)

Pubblichiamo di seguito la quintaparte dello schema di lavoro dato dall’Arcivescovo a tutte le comunità. Come specificato dal vescovo è chiesto a ciascun cristiano di leggere e di rispondere per scritto alle schede. Una sintesi, meglio se per gruppi, dovrà essere presentata in parrocchia entro la Pasqua . E’ un impegno gravoso di cui ringraziamo il Vescovo, perché ci permette di discutere della nostra chiesa mettendoci soprattutto in ascolto dello Spirito Santo.

Si riconosce nell’Eucarestia Domenicale

SCHEDA 4

Obiettivo Accogliere la celebrazione dell’Eucaristia domenicale come la sorgente della vita comunitaria.
Contenuto da approfondire Il giorno del Signore con al centro la celebrazione eucaristica è tempo, luogo, fonte e nutrimento per la comunità cristiana. Senza la partecipazione all’Eucaristia domenicale che scandisce lo stile di vita quotidiano non c’è identità cristiana. Per questo la Chiesa da sempre ha affermato che rifiutare l’invito è grave colpa e prendervi parte stancamente è privarsi dell’abbondanza dei doni del Signore. Non è una questione di precetto è una questione di identità. Non si tratta di assicurare la Messa in ogni piccola frazione ma di convocare tutti i cristiani sparsi sul territorio della parrocchia là dove si celebra l’Eucaristia. È necessario che ogni celebrazione sia convocazione di tutti e ciò comporta di individuare la celebrazione principale ed altre celebrazioni saranno ad essa subordinate nell’orario e nel numero. Continua a leggere

vangelo della domenica (19-03-2017)

3a domenica di quaresima anno a -ACCOSTIAMOCI ALLA ROCCIA DELLA NOSTRA SALVEZZA

Le immagini della “roccia dell’Oreb”, da cui scaturisce l’acqua che disseta il popolo e del “pozzo” la cui acqua suggerisce a Gesù l’accenno a un’acqua che toglierà la sete “in eterno”, sono immagini che parlano di “salvezza”. Oggi il discorso della salvezza appare a molti lontano, poiché tutta la nostra cultura, con la sua scienza e la sua tecnica, orienta a pensare che l’uomo si può salvare da sé.

Continua a leggere

Attualità (19-03-2017)

LA PARROCCHIA  ESPERIENZA DI COMUNITA’
(quarta parte)

Pubblichiamo di seguito la quartaparte dello schema di lavoro dato dall’Arcivescovo a tutte le comunità.
Come specificato dal vescovo è chiesto a ciascun cristiano di leggere e di rispondere per scritto alle schede. Una sintesi, meglio se per gruppi, dovrà essere presentata in parrocchia entro la Pasqua . E’ un impegno gravoso di cui ringraziamo il Vescovo, perché ci permette di discutere della nostra chiesa mettendoci soprattutto in ascolto dello Spirito Santo. Continua a leggere

Preghiera di Quaresima 12-03-2017

ZONA PASTORALE CAMAIORE-MASSAROSA QUARESIMA 2017
Pieve a Elici, 12 marzo 2017 INCONTRO DI PREGHIERA

CANTO
P. Nel nome del Padre….
Cari fratelli e sorelle, la Quaresima è un nuovo inizio, una strada che conduce verso una meta sicura: la Pasqua di Risurrezione, la vittoria di Cristo sulla morte. E sempre questo tempo ci rivolge un forte invito alla conversione. Il cristiano è chiamato a tornare a Dio “con tutto il cuore” per non accontentarsi di una vita mediocre, ma crescere nell’amicizia con il Signore. Gesù è l’amico fedele che non ci abbandona mai, perché, anche quando pecchiamo attende con pazienza il nostro ritorno a Lui e, con questa attesa, manifesta la sua volontà di perdono.
La Quaresima è il momento favorevole per intensificare la vita dello spirito attraverso i santi mezzi che la chiesa ci offre: il digiuno, la preghiera e l’elemosina. Alla base di tutto c’è la Parola di Dio, che in questo tempo siamo invitati ad ascoltare e meditare con maggiore assiduità. In particolare qui vorrei soffermarmi sulla parabola dell’uomo ricco e del povero Lazzaro. Lasciamoci ispirare da questa pagina così espressiva, che ci offre la chiave per comprendere come agire per raggiungere la vera felicità e la vita eterna, esortandoci ad una sincera conversione. Continua a leggere

Vangelo della domenica (12-03-2017)

“QUESTI E’ IL MIO FIGLIO: ASCOLTATELO”

La fede in Dio non è mai scontata, è un dono che comporta sempre una promessa, alla quale è necessariamente legato il rischio della scelta. Occorre imparare a fidarsi di Dio, cosa non sempre facile. Sia la figura di Abramo, che lascia la sua terra per un destino che egli non può dominare, sia il vangelo della trasfigurazione, che unisce aspetto luminoso e doloroso della vita di Gesù, invitano a riflettere sul dinamismo del vivere da cristiani. E il “non temete” rivolto ai discepoli è rivolto oggi anche a noi, nella nostra fede.

Continua a leggere

Attualità (12-03-2017)

LA PARROCCHIA ESPERIENZA DI COMUNITA’  (terza parte)

Pubblichiamo di seguito la terza parte dello schema di lavoro dato dall’Arcivescovo a tutte le comunità.
Come specificato dal vescovo è chiesto a ciascun cristiano di leggere e di rispondere per scritto alle schede. Una sintesi, meglio se per gruppi, dovrà essere presentata in parrocchia entro la Pasqua . E’ un impegno gravoso di cui ringraziamo il Vescovo, perché ci permette di discutere della nostra chiesa mettendoci soprattutto in ascolto dello Spirito Santo. Continua a leggere

Vangelo della domenica (5-03-2017)

1a  domenica di Quaresima anno a -CREA IN ME, O DIO,
UN CUORE PURO

La purificazione del cuore passa necessariamente attraverso la “tentazione”. Gesù stesso è “condotto dallo Spirito” nel deserto per essere sottoposto alla “prova”: perciò la liturgia lo propone a chi intende seguirlo come “modello” di fedeltà. Anche per noi la Quaresima è tempo di verifica della nostra fedeltà nella risposta al progetto di Dio su di noi. Sperimentiamo infatti spesso la nostra infedeltà, e tuttavia in primo piano nel messaggio che ci viene dalla parola di Dio non sta il nostro multiforme egoismo, ma sempre la fedeltà di Dio che incoraggia al cambiamento e sostiene il nostro sforzo di fedeltà.

Continua a leggere

Attualità (5-03-2017)

LA PARROCCHIA ESPERIENZA DI COMUNITA’ (seconda parte)

Pubblichiamo di seguito la prima parte dello schema di lavoro dato dall’Arcivescovo a tutte le comunità.
Come specificato dal vescovo è chiesto a ciascun cristiano di leggere e di rispondere per scritto alle schede. Una sintesi, meglio se per gruppi, dovrà essere presentata in parrocchia entro la Pasqua . E’ un impegno gravoso di cui ringraziamo il Vescovo, perché ci permette di discutere della nostra chiesa mettendoci soprattutto in ascolto dello Spirito Santo. Continua a leggere