Archivio mensile:giugno 2019

Vangelo della domenica (9-06-2019)

Domenica di Pentecoste anno c – LA CHIESA VIVE NELLO SPIRITO

Donando il suo Spirito, Dio consegna al creato e all’umanità intera il suo respiro vitale, chiama le cose all’esistenza: prive dello spirito divino le cose terrene tornano ad essere polvere, ossia prive di consistenza: La risurrezione di Gesù è rinnovata promessa di vita eterna per tutto il creato: a partire dalla Pasqua lo Spirito di Dio dimora presso coloro che lo accolgono, entra in loro, sarà con loro per sempre. La Pentecoste celebra questo dono dello Spirito, che continua ad animare e a guidare la vita dei credenti e della Chiesa intera.

Continua a leggere

Attualità (9-06-2019)

PENTECOSTE OGGI

In termini attuali potremmo dire che Pentecoste è la festa della “mondializzazione” del Vangelo. La Buona Notizia della risurrezione esplode inafferrabile per raggiungere tutti gli uomini! Quel giorno è cominciato qualcosa che non si fermerà più: “… e cominciarono a parlare altre lingue… tutti li udiamo parlare nelle nostre lingue delle grandi opere di Dio”. Duemila anni dopo in molti paesi e in quasi tutte le lingue ancora si proclama l Vangelo. Lo Spirito continua a trasmettere il suo soffio vitale. La vita di Gesù ha questo di particolare: essa non si conclude con la sua morte. Tre giorni dopo il dramma del Golgota comincia una nuova tappa che si iscrive nella storia dell’umanità. Grazie, certamente, alla sua risurrezione, ma anche all’azione dei discepoli. Grazie al legame profondo che si scopre tra la vita delle prime comunità cristiane e le parole ed i gesti di Gesù. Continua a leggere

Vangelo della domenica (2-06-2019)

Ascensione del Signore – INSIEME CIELO E TERRA

Il tempo della Chiesa, che inizia con l’ingresso di Gesù nel cielo, cioè con l’affermazione della sua signoria universale, non sarà un tempo di attesa passiva, ma si caratterizzerà attraverso la missione di portare il vangelo a tutte le nazioni, contribuendo così alla trasfigurazione della terra. Ora è il tempo di intraprendere la missione affidata dal Risorto: essere suoi testimoni, con la forza dello Spirito, sino ai confini della terra.

Continua a leggere

Attualità (2-06-2019)

NON SEPARARE TERRA E CIELO

La festa dell’ascensione del Signore ci invita a non opporre il cielo alla terra, anzi ci impegna con forza a non separarli mai. Proprio prendendo atto dell’assenza fisica di Gesù, l’ascensione proclama la sua presenza in mezzo a noi attraverso la forza dello Spirito Santo.
Che cosa sarebbe una religione che guardasse solo verso il cielo? Diventerebbe una fuga in avanti, un’evasione poco gloriosa fuori dal mondo. Compresa in questo modo, la religione si attirerebbe una duplice critica: quella di mancare di coraggio o di essere indifferente alla condizione storica, ma anche quella di esprimere sfiducia o addirittura disprezzo verso la creazione e il suo Creatore. Ma noi cristiani crediamo in un Dio che si è fatto uomo e che è venuto ad abitare sulla terra! Continua a leggere