Archivi categoria: Articoli attualità e rubriche

Attualità (21-10-2018)

I CRISTIANI E IL POTERE

Spesso si è pensato che essere discepoli di Gesù comporti la distanza da qualsiasi ruolo di autorità. Il potere è un male in sé? Cercarlo, anche nell’ambito politico, è un male?
La cultura cattolica non ha sempre affrontato questi interrogatici nel migliore dei modi, anzi ha contribuito alla diffusione di due discutibili atteggiamenti. Continua a leggere

Attualità (14-10-2018)

COSTRUTTORI DI COMUNITA’

Uno degli incontri del percorso di formazione dei fidanzati prima del matrimonio si svolge sempre presso la comunità “Il Cireneo”, una casa-famiglia dell’Associazione Giovanni XXIII, fondata da don Oreste Bensi. Letizia e Gigi sono sempre indaffarati intorno a una dozzina di ragazzi e bambini, di cui quattro fisicamente generati da loro, e gli altri in adozione o in affidamento. La famiglia di Letizia e Gigi è una rande testimonianza per la nostra comunità. Insieme ad altre testimonianze di persone, coppie, associazioni, cooperative sociali sanno vedere oltre i propri confini: un sottobosco straordinario e silenzioso di cura e di prossimità, che custodisce quello che don Tonino Bello chiamava “il segreto della pace”. Continua a leggere

Attualità (7-10-2018)

SCOMMETTERE CONTRO L’AZZARDO

Fino a 20 anni fa, in Italia, c’erano solo quattro “case da gioco”, e, ogni tanto, da qualche amministratore veniva la proposta di aprire nel proprio territorio un “casinò”. Così Bagni di Lucca e Viareggio solo nella nostra provincia. A partire dal 2010, macchinette mangiasoldi e multinazionali delle scommesse hanno trasformato il nostro paese in un immenso casinò, con oltre mezzo milione di apparecchi tra slot machine, videopoker, per non parlare del “gratta e vinci”, del Lotto “istantaneo” e delle scommesse online che a ogni ora del giorno e della notte incollano i “giocatori” ai cellulari. Continua a leggere

Attualità (30-09-2018)

LA GIOIA DEL MATRIMONIO, LA BELLEZZA DELLA FAMIGLIA

Humanae vitae, di Paolo VI del 1968, Familiaris Consortio, Di Giovanni Paolo II del 1977 e Amoris Laetitia di Francesco del 2016 sono documenti che hanno sollecitato svolte pastorali importanti e hanno segnato un’epoca complessa e travagliata proprio a riguardo dei temi della famiglia, del matrimonio, della vita di coppia, della sessualità, della generazione e dell’educazione dei figli. Continua a leggere

Attualità (23-09-2018)

LA REALTA’ VISTA DAI SOCIAL NETWORK

L’arrivo dei social network ha profondamente cambiato il rapporto tra le persone e le idee. In precedenza, sugli organi di stampa si dava spazio a osservazioni e critiche, e il confronto, salvo pochissimi casi, era sempre civile. Oggi non c’è più nessuna rispettosa distanza tra chi scrive o esprime delle idee e chi legge. Che sia Papa Francesco o l’ultimo cittadino, nessuno ormai si salva dalle critiche, a volte anche violente e volgari. E la carta stampata, sempre alla ricerca di scoop, prende spunto dai social per riempire le sue pagine.
Spesso pensiamo che siano stati i social a provocare la rabbia della gente. In realtà, Twitter, Facebook e gli altri ce l’hanno solo svelata.
Un ignaro cittadino rischia di sbarcare sul Web senza saperlo, e trovarsi in un mondo di critiche e di giudizi, che non sa come gestire. Continua a leggere

Attualità (16-09-2018)

COMUNITA’ INCAPACI DI DIRE IL VANGELO  (seconda parte)

C’è un futuro per il cristianesimo? Se le nuove generazioni sono così indifferenti alla fede, che ne sarà dell’esperienza cristiana? Risuona dunque in modo drammatico l’interrogativo di Gesù: “Il Figlio dell’uomo, quando verrà, troverà la fede sulla terra?” (Lc 18,8). E proseguendo il ragionamento, ecco emergere la domanda decisiva: noi che, per esperienza vissuta e per età, siamo costituiamo la generazione dei “traghettatori”, abbiamo siamo convinti che la nostra fede è salvezza per le nostre vite? Crediamo che Gesù Cristo è il tesoro scoperto, per il quale abbiamo lasciato e dimenticato tutto il resto, al fine di seguire lui, il salvatore delle nostre vite e il vincitore sulle nostre morti? Continua a leggere

Attualità (9-09-2018)

COMUNITA’ INCAPACI DI DIRE IL VANGELO (prima parte)

La crisi più grave per il futuro delle comunità cristiane è quella riguardante la trasmissione della fede. In altre chiese europee questa rottura della trasmissione dell’eredità cristiana è avvenuta alcuni decenni fa, mentre in Italia la stiamo vivendo attualmente e si impone con una accelerazione che richiede interventi urgenti.
I dati di varie ricerche e analisi dicono che soprattutto la generazione degli attuali quarantenni e cinquantenni si mostra incapace nel trasmettere il Vangelo, la memoria di Gesù Cristo e, diciamolo con chiarezza, la speranza cristiana ai loro figli, immersi in una giovinezza priva di orientamenti, che pure cercano e desiderano per trovare ragioni e senso alla loro vita. Continua a leggere

Attualità (2-09-2018)

LA CULTURA DELLO SCARTO

Stiamo vivendo un tempo di crisi, dice Papa Francesco; lo vediamo nell’ambiente, ma soprattutto lo vediamo nell’uomo. La persona umana è in pericolo: ecco l’urgenza dell’ecologia umana. La causa del problema non è superficiale, ma profondo: non è solo una questione di economia, ma di etica e di antropologia. La Chiesa lo ha sottolineato in varie occasioni, e molti dicono: è giusto…, ma il sistema continua come prima, perché a dominare sono le dinamiche di una economia e di una finanza senza etica. A comandare oggi non è l’uomo, ma il denaro. Ma Dio ha dato il compito di custodire la terra non ai soldi, ma a noi: agli uomini e alle donne. Continua a leggere

attualità (26-08-2018)

POLITICA O PROPAGANDA?

In una stagione nella quale i toni propagandistici rischiano di mistificare la realtà, fino a spingere il governo a negare l’accesso nei porti alle navi cariche di esseri umani, ci si interroga sul futuro di una società che appare sempre più ossessionata dall’immigrazione, considerata ormai il problema principale dell’Italia. Questi fatti raccontano di un paese nel quale si avverte l’urgenza di ricondurre le scelte di governo e il dibattito pubblico su binari di legalità, e che fortunatamente ha nel presidente della repubblica, e, ultimamente, anche nella magistratura punti fermi di riferimento. Continua a leggere

Attualità (19-08-2018)

LA FINE DEL CRISTIANESIMO

E’ questo il titolo di un articolo apparso qualche giorno fa su un quotidiano a firma del teologo e scrittore napoletano don Gennaro Matino. Lo riproponiamo perché ci sembra un valido spunto di verifica e di riflessione.
Li abbiamo persi semmai siano mai stati nostri. E’ inutile girarci intorno: gli italiani non sono più cristiani, tantomeno cattolici. Se qualche volta ricordi loro il Vangelo e che non c’è, non ci dovrebbe essere differenza tra fede professata e vita vissuta, ti tacciano per uno del Pd, per uno squadrista comunista.
Inutile ribadire che destra e sinistra per chi ha scelto il Maestro di Galilea, sono luoghi geografici. Il centro, l’unico centro irrinunciabile di interesse del credente è Dio, è l’uomo a sua immagine, tutto l’uomo, tutti gli uomini, nessuno escluso, ognuno di loro, dovunque vivano, da qualsiasi parte provengano, senza distinzione di razza, di sesso, religione, censo, cultura, tutti fratelli d’amare. Continua a leggere