Attualità (13-10-2019)

OTTOBRE 2019: MESE MISSIONARIO STRAORDINARIO

Voluto da Papa Francesco è un invito per la Chiesa a rispondere alla sua responsabilità missionaria. Scrive il Papa: “Vi incoraggio fortemente a vivere questa fase di preparazione come una grande opportunità per rinnovare l’impegno missionario della Chiesa intera…
Battezzati e inviati: la Chiesa di Cristo in missione nel mondo. Questo è il tema che abbiamo scelto per il Mese Missionario Straordinario dell’ottobre 2019. Esso sottolinea che l’invio per la missione è una chiamata insita nel Battesimo ed è di tutti i battezzati.
Noi stessi siamo missione perché siamo amore di Dio comunicato, siamo santità di Dio creata a sua immagine. La missione è dunque santificazione nostra e del mondo intero.
La dimensione missionaria del nostro Battesimo si traduce così in testimonianza di santità che dona vita e bellezza al mondo”.
Essere missione richiede conversione, è vivere le nostre giornate come opportunità permanente di annunciare il Cristo, di farlo incontrare testimoniando e rendendo gli altri partecipi del nostro incontro personale con Lui.
Papa Francesco invita continuamente a fondare il nostro essere chiesa sul Vangelo e sul coinvolgimento battesimale di tutti i fedeli nell’unica missione della Chiesa: rendere l’amore di Dio prossimo ad ogni uomo.
“Non temiamo di intraprendere, con fiducia in Dio e tanto coraggio, una scelta missionaria capace di trasformare ogni cosa, perché le consuetudini, gli stili, gli orari, il linguaggio e ogni struttura ecclesiale diventino un canale adeguato per l’evangelizzazione del mondo attuale, più che per l’autopreservazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *