Attualità (28/12/2014)

I BAMBINI IN CHIESA

Quante parole si spendono su questo argomento ( anche nel foglietto non è la prima volta che trattiamo di questo argomento), quanta attenzione perché i piccoli in chiesa facciano silenzio. Perché altrimenti possono disturbare o sono occasione di distrazione e brusio.
E poi, quanto un bambino deve stare in chiesa ? Deve partecipare a tutta la messa oppure basta che ne prenda un ‘pezzettino’ ? A quale età poi devono cominciare a venire a Messa ? Etc…
Una risposta semplice ed insieme piena di sapienza è quella che ha dato Papa Francesco nella recente visita alla parrocchia romana di San Giuseppe all’Aurelio, dove ha incontrato 80 piccoli da poco battezzati e ha detto: ‘i bambini piangono, fanno rumore, vanno di qua o di là. Ma mi dà tanto fastidio quando un bambino in Chiesa piange e c’è chi dice che deve andare fuori. Il pianto di un bambino è la voce di Dio: mai cacciarli dalla Chiesa’.
Con queste poche parole Papa Francesco ci ha insegnato una grande verità: la Chiesa è la casa del battezzato e lo deve essere in modo straordinario anche per i piccoli.
Ho sempre davanti agli occhi un recente battesimo fatto a Pieve a Elici dove la bambina (aveva almeno un anno) che stava per essere battezzata non ne voleva sapere di stare in braccio ai genitori, ma desiderava camminare e sdraiarsi sul pavimento della chiesa.
Ecco, quella bambina con un gesto semplice che la chiesa è come la nostra casa dove si sta vicino al Signore e dove ci dobbiamo sentire liberi di essere noi stessi.
Certo, poi crescendo, si capisce l’importanza di fare silenzio per ascoltare la Parola di Dio e di essere gioiosi nel ricevere l’Eucarestia, ma un bambino esprime con le grida e con il pianto la sua parola e la sua voglia di rendersi presente.
Sì, il pianto di un bambino è la voce di Dio, e un piccolo grido a volte è un invito a tutti noi a fare più silenzio per ascoltare la parola di Dio e la voce dei piccoli e dei poveri che non hanno voce e parola per farsi ascoltare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *