Vangelo della domenica (12-01-2020)

Battesimo del Signore -LA MISSIONE DEL FIGLIO

Con la festa del Battesimo del Signore si conclude il tempo di Natale e il mistero dell’incarnazione del Figlio di Dio si salda con la sua missione tra gli uomini. Il ministero di Gesù, infatti, comincia con il suo battesimo al fiume Giordano.
Colui che ha preso la carne di un uomo, è nato povero in un alloggio di fortuna ed è stato riconosciuto dai pastori (Natale), è venuto per tutti, non solo per Israele (Epifania).La sua identità viene rivelata proprio quando, mescolato alla folla dei peccatori, egli va da Giovanni il Battista per farsi battezzare (Battesimo).

Abbandonato lo scenario del presepio, noi veniamo rinviati ad alcune domande importanti. In che modo Dio porta a compimento le sue promesse, l’annuncio fatto ai pastori la notte di Natale? Quali sono le coordinate della missione di Gesù? A quale figura messianica si ispirerà? La prima lettura apre già una pista evocando la figura misteriosa del Servo che viene nella mitezza e nella misericordia, per guarire e salvare, per strappare i ciechi alle tenebre e i prigionieri alle loro catene.
Entrato in casa di un pagano, Pietro sintetizza il racconto della vita di Gesù, che è passato in mezzo agli uomini “beneficando” e “sanando”, togliendoli al potere del diavolo (seconda lettura).
Al fiume Giordano Gesù si mescola alla folla dei peccatori. A loro, infatti, è stato mandato, come un medico che, appena arriva, viene subito assediato dai malati. Così egli fa la volontà del Padre, mostrando a tutti il suo amore.

scarica foglietto della domenica