Vangelo della domenica (21-04-2019)

domenica di Pasqua -UNA NUOVA CREAZIONE

“Questo é il giorno che ha fatto il Signore”. La chiesa riconosce nella Pasqua di Gesù, l’agire meraviglioso di Dio dentro la storia degli uomini. E’ in atto una “nuova creazione” e, se ci lasciamo coinvolgere, può condurci ad una trasfigurazione fuori e dentro di noi. La Pasqua di Gesù, infatti, non ci lascia inerti e passivi, ma ci rende collaboratori di Dio per la rinascita del mondo. Questa è la grande speranza: la vita nuova nasce dall’abbandono del vecchio mondo, poiché il dilagare del male è stato definitivamente sconfitto in Cristo risorto dalla morte.

Nel vangelo le prime testimoni di questo nuovo giorno sono le donne: sono testimoni di qualcosa di straordinario, che sconvolge i loro piani. Per comprendere l’evento devono ricordare le parole del Signore e riconoscere che non si può cercare tra i morti chi è vivo e presente.
Nel ricordo del ministero di Gesù, richiamato da Pietro e riferito dalla prima lettura, scopriamo il significato dell’annuncio pasquale: chi crederà in lui potrà sperimentare il dono della remissione dei peccati.
Di conseguenza, nella seconda lettura, siamo invitati a risorgere insieme con Cristo, e cioè a partecipare al mistero della sua vita orientando la nostra stessa esistenza secondo scelte e pensieri conformi alla parola e all’esempio di Gesù.

scarica foglietto della domenica