Attualità (19-01-2014)

Articoli attualità e rubriche

L’OROSCOPO

Con l’inizio di un nuovo anno aumenta l’attesa di novità e la curiosità verso il futuro. E’ così che su televisioni, riviste e giornali impazzano pronostici, previsioni e oroscopi, alla scoperta del futuro che ci aspetta nel nuovo anno. Come se il futuro fosse già scritto da qualche parte e noi, esseri umani, fossimo dei burattini in mano a un destino già scritto nelle stelle.
Tanta gente vi ricorre. Molti dicono che non ci credono, e lo fanno per divertimento. Il desiderio di credere in qualcosa e avere la possibilità di conoscere e controllare il proprio futuro sono innati nell’uomo. Ognuno è un cercatore di previsioni, e gli oroscopi vengono incontro a questo desiderio di sapere ciò che succederà.
E’ un fenomeno che affonda le sue radici nella grande insicurezza della società, che di questi tempi è particolarmente sentita.
Gli oroscopi hanno un grande potere di suggestionare la gente e sono carichi di ambiguità. Se uno ci ragiona, capisce bene che è ben difficile che vi possano essere accadimenti comuni a tutti i nati in uno stesso periodo.
Dal punto di vista razionale e scientifico l’oroscopo è una grande sciocchezza. Ma c’è gente, evidentemente, che vuole credere alle grandi sciocchezze, a miti che non hanno alcun aggancio con la realtà. L’uomo è facilmente suggestionabile, quando poi questa sciocchezza raccoglie i suoi desideri, lo rassicura, lo aiuta nella previsione del futuro, allora l’incanto diventa formidabile..
“Non è vero, ma ci credo”, dicono molti. E’ un grande gioco, ma anche un grande affare: è la parte più letta dei giornali e molto seguita nelle trasmissioni. E ci sono anche ciarlatani che approfittano della credulità delle persone proponendo oroscopi personalizzati
Per lo più sono insignificanti: le persone li leggono, immaginano qualcosa ma poi, nella maggior parte dei casi, li dimenticano nel resto della giornata. C’è anche, però, chi è più facilmente suggestionabile e vi ricorre in maniera compulsiva, e qui si apre il capitolo delle profezie che si autoavverano o della lettura della realtà interpretandola secondo l’oroscopo.
E’ tutto un meccanismo di suggestione, soprattutto quando agli oroscopi si aggiungono maghi, veggenti, cartomanti, che servono solo a sottrarre soldi alle persone semplici.
Ad una lettura veloce degli oroscopi è facile rendersi conto che si tratta di frasi generiche, banali, sovrapponibili, valide per tutte le occasione e tutte le persone. Ma gli autori degli oroscopi ci credono? Me li immagino impegnati nella elaborazione di un centinaio di frasette, in genere dall’esito positivo, unirle a caso, dividerle in gruppi a seconda dei segni zodiacali, mandarle all’editore, e… passare alla cassa. L’importante è riempire le pagine della carta stampata e i tempi delle trasmissioni televisive e radiofoniche.
E c’è chi abbocca!
Il credente affida se stesso alla Provvidenza, a un Dio buono, senza avere la pretesa di controllare il futuro e far avverare i propri desideri. La fede vera è un grande salto nella maturità umana, aiuta a stare nel “qui ed ora” con coscienza e consapevolezza, soprattutto quando è sostenuta dall’ascolto e dalla meditazione della parola di Dio. Superstizione, magia e oroscopi sono tentativi di manipolare la realtà, di mettere se stessi al posto di Dio, di voler gestire il proprio futuro e perciò profondamente antireligiosi e anticristiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *