E’ Domenica (7-03-2021) – III domenica di Quaresima anno b

COMMENTO AL VANGELO

Nella III domenica di Quaresima, l’evangelista Giovanni ci narra l’episodio della cacciata dei mercanti dal tempio. Gesù, infatti, recatosi a Gerusalemme, assiste al triste spettacolo della Casa di Dio trattata alla stregua di un mercato: da luogo di fede è diventata luogo di pura esteriorità. È quindi necessaria, da parte di Gesù, una reazione forte, che lasci un segno. Animato dallo zelo che scaturisce dalla Parola, Gesù alleggerisce il tempio di tutti quei “sovrappiù” che si erano accumulati nel tempo, facendo perdere di vista il vero punto di riferimento. L’invito, rivolto anche a noi, è dunque quello ad una maggiore essenzialità, in modo che non distogliamo l’attenzione da ciò che è veramente importante, senza appesantire la nostra fede con inutili zavorre.
Oltre al tempio materiale, dove si svolge quanto narrato nel Vangelo, c’è un altro tempio a cui si fa riferimento: quello di ognuno di noi. Ciascuno, infatti, è un “tempio” in cui far dimorare il Signore ed è anche in questa ottica che va letto l’intervento di Gesù: il tempio della nostra vita deve essere puro, motivo per cui Dio ci ha consegnato i comandamenti. Gesù, tempio vero di Dio, fattosi uomo per capire appieno la nostra natura, era tanto acceso dallo zelo e dall’amore per noi che ha distrutto il suo corpo sulla croce per salvarci. Tutte le azioni di Gesù, infatti, anche quelle che all’inizio possono lasciarci stupiti, hanno un comune denominatore: l’amore per l’uomo.

III domenica di quaresima anno b – clicca sopra per leggere la parola di Dio

LE PRENOTAZIONI  PER LA MESSA FESTIVA 

Da alcune settimane, nella nostra Comunità di Massarosa, sta rallentando il numero delle persone che usano il canale della ‘prenotazione’ per partecipare alla Messa del Sabato o della domenica. Questo fatto, costituisce un motivo di rallentamento nell’ingresso alla chiesa, perché è necessario dare il proprio nome e cognome al volontario che fa il servizio di accoglienza, favorendo contatti e dispersione di tempo, che possono essere evitati. Lo slogan ‘vado a messa senza dire niente tanto c’è posto’ ,non risulta utile a nessuno e, può divenire, una mancanza di rispetto verso la comunità e coloro che svolgono un servizio.
Siamo di nuovo costretti ad invitarvi a collegarvi al sito della Diocesi di Lucca per segnalare la presenza alla Messa, e se non avete dimestichezza o possibilità con il computer o il cellulare da casa, potete chiamare in parrocchia solo nei seguenti momenti:
Martedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle ore 10 alle ore 11,30
Cercate di evitare altri orari perché la canonica non deve diventare il centralino delle prenotazioni, ma rimanere un luogo per andare a confessarsi, parlare con i sacerdoti, il diacono o le suore e per altre comunicazioni, quando gli stessi non sono fuori casa.
Era doveroso un richiamo, cerchiamo di collaborare tutti anche in queste che possono sembrare piccole cose, ma è dalle piccole cose, che si vede l’amore per ciò che ci sta a cuore. Grazie. I Sacerdoti.

One Reply to “E’ Domenica (7-03-2021) – III domenica di Quaresima anno b”

  1. Riccardo

    Il tempio che é dentro di noi é quanto di più caro e prezioso che l’incontro con Gesù ci ha regalato ed é giusto tenerlo pulito da fronzoli, orpelli inutili, fatuità mondane che ci possono distogliere dall’impegno quotidiano di cogliere, apprezzare e valorizzare l’essenziale della nostra vita quotidiana e dei nostri momenti di preghiera. Perché credere significa cercare nelle persone e nelle cose cio che é e non ciò che appare, che in quanto apparenza può farci sbagliare l’approccio e quindi vanificare il nostro sforzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

Visite

Visite 998

Giorni nell'intervallo 28

Media visite giornaliere 36

Da una qualsiasi SERP 4

IP unici 568

Ultimi 30 minuti 1

Oggi 8

Ieri 27