Vangelo (15-08-2013)

ASSUNZIONE DELLA B. V. MARIA:
ASSUNTA IN CIELO, MARIA E’ PIU’ VICINA A NOIassunta

La Chiesa celebra oggi in Maria il compimento del mistero pasquale. Essendo Maria la “piena di grazia”, senza nessuna ombra di peccato, il Padre l’ha voluta associare alla risurrezione di Gesù.
Maria è la vera “arca dell’alleanza”, è la “donna vestita di sole”, immagine della Chiesa. Come l’arca costruita da Mosè stava nel tempio perché era “segno e strumento” dell’alleanza di Dio col suo popolo, così Maria è in cielo nella sua integrità umana, perché “segno e strumento” della nuova alleanza.
L’arca conteneva la legge e da essa Dio rispondeva alle richieste del popolo. Maria ci offre Gesù, il proclamatore della legge dell’amore, il realizzatore della nuova alleanza di salvezza; in lui il Padre ci parla e ci ascolta. Maria è figura e primizia della Chiesa, madre del Cristo e degli uomini che essa ha generato a Dio nel dolore sotto la croce del Figlio: pertanto è preannuncio della salvezza totale che si realizzerà nel regno di Dio.
Nel “Magnificat” Maria ci comunica il suo messaggio. Essa proclama che Dio ha compiuto un triplice rovesciamento. 
Nel campo religioso travolge le autosufficienze umane, confonde i piani di coloro che nutrono pensieri di superbia, si mettono contro Dio e opprimono gli altri. 
Nel campo politico Dio capovolge gli ingiustificabili dislivelli umani, abbatte i potenti dai troni e innalza gli umili, non vuole coloro che spadroneggiano i popoli, ma coloro che li servono per promuovere il bene delle persone e della società senza discriminazioni razziali o culturali o politiche.
Nel campo sociale Dio sconvolge l’intoccabile classismo stabilito sull’ora e sui mezzi di potere, colma di beni i bisognosi e rimanda a mani vuote i ricchi, per instaurare una vera fraternità nella società e fra i popoli, perché tutti sono figli di Dio.

Archivi

Visite

Visite 1.004

Giorni nell'intervallo 28

Media visite giornaliere 36

Da una qualsiasi SERP 1

IP unici 329

Ultimi 30 minuti 0

Oggi 0

Ieri 18