Vangelo della domenica (13-01-2013)

DOMENICA 13 GENNAIO:  BATTESIMO DEL SIGNORE

 Sulle rive del Giordano, Giovanni Battista predica la conversione dei peccati per accogliere il Regno di Dio che è vicino. Gesù scende con la folla nell’acqua per farsi battezzare.
Il battesimo per i Giudei era un rito penitenziale, al quale si accostavano riconoscendo i propri peccati. Ma il battesimo che Gesù riceve non è solo un battesimo di penitenza: la manifestazione del Padre e la discesa dello Spirito Santo gli danno un significato preciso.
Gesù è proclamato “figlio diletto” e su di lui si posa lo Spirito che lo investe della missione di profeta, sacerdote, re e messia..
Gli evangelisti presentano il battesimo di Gesù come il battesimo del “nuovo popolo di Dio”, il battesimo della Chiesa.
Il battesimo dato a noi nel nome di Cristo è manifestazione del preveniente amore del Padre, partecipazione al mistero pasquale del Figlio, comunicazione di una nuova vita nello Spirito. Esso ci pone dunque in comunione con Dio, ci integra nella sua famiglia: è un passaggio dalla solidarietà nel peccato alla solidarietà nell’amore. I cristiani hanno bisogno di riscoprire la grandezza e le esigenze della vocazione battesimale.
Bisogna riconoscere che il battesimo, che fa della persona un membro vivo del Corpo di Cristo non ha molto posto nella coscienza esplicita del cristiano e che la maggior parte dei fedeli non sente l’ingresso nella Chiesa come il momento decisivo della loro vita. C’è bisogno di avviare nelle nostre comunità dei percorsi di riscoperta del dono del battesimo, centrati sull’ascolto e sull’approfondimento e la meditazione della Parola di Dio.

 

Archivi

Visite

Visite 1.383

Giorni nell'intervallo 28

Media visite giornaliere 49

Da una qualsiasi SERP 0

IP unici 507

Ultimi 30 minuti 13

Oggi 114

Ieri 98