Vangelo della domenica (19-02-2017)

VII Domenica del tempo ordinario anno a – AMARE SENZA CONFINI

Non rispondere al male col male, mostrare con la propria vita l’alternativa possibile del bene, amare persino colui che si dichiara nemico… il programma di vita indicato da Gesù rappresenta una società chiaramente in contrasto con l’esistente. Eppure, quanti cristiani veri hanno fatto di questa proposta la norma della loro vita! Ovviamente non è facile, perché richiede quella conversione dall’esteriorità all’interiorità nelle convinzioni e nelle scelte. La storia della chiesa non manca in questo di figure esemplari: gente che per amore di Gesù ha perdonato nemici, genitori che per fedeltà a Gesù sono stati capaci di andare oltre pesanti offese da parte dei figli, persone che hanno saputo dimenticare calunnie e diffamazioni nei loro confronti, operai che si sono mostrati solidali verso compagni di lavoro di avversa ideologia… Gesù sollecita i discepoli a non costruire muri, ma ad abbattere barriere e a superare i confini che possono dividere.


Il vangelo di oggi rappresenta uno sviluppo della beatitudine che riguarda i miti e i misericordiosi: la prima parte propone il superamento della così detta “legge del taglione”, formulata per contenere la vendetta personale; la seconda parte è un invito ai discepoli a perdonare i propri nemici. Il modello di riferimento è Dio stesso, nella sua infinita misericordia.
La prima lettura anticipa la novità del vangelo cristiano: anch’essa orienta verso l’amore del prossimo, perché Dio è padre di tutti. Quali suoi figli, siamo chiamati a farci “prossimi” gli uni agli altri.
Nella seconda lettura Paolo rivolge alla giovane comunità di Corinto, l’appello a far propria la sapienza di Cristo, diventando veri templi di Dio, rendendogli culto autentico con la propria vita.

scarica foglietto della domenica

Archivi

Visite

Visite 1.012

Giorni nell'intervallo 28

Media visite giornaliere 36

Da una qualsiasi SERP 4

IP unici 441

Ultimi 30 minuti 6

Oggi 11

Ieri 43