Vangelo della domenica (19-11-2017)

domenica XXXIII del t.o. anno a – CAMMINARE NELLE VIE DEL SIGNORE

Che significa per un cristiano essere responsabile? La domanda rinvia ad una capacità di trovare risposte, e questa ricerca comporta l’unione di creatività e impegno. Un cristiano diventa responsabile nella misura in cui “impara a camminare nelle vie del Signore”, ossia cerca di scoprire il progetto di Dio su di lui, con intelligenza creativa e impegno: con la pima prendiamo coscienza di ciò che Dio ci chiede nella concretezza delle vicende che formano il tessuto delle nostre giornate; con la seconda cerchiamo di mettere i doni ricevuti da Dio al servizio di tutti.


Nella parabola dei “talenti” il vangelo invita ad assumere la nostra responsabilità nel mondo, davanti a Dio: è un invito a non avere paura di impegnare le proprie capacità nell’attesa attiva del regno di Dio e, allo stesso tempo, pone di fronte al rischio di ritenere esaurito il nostro compito nell’accontentarci di un formalismo morale, che non ci scomoda più di tanto.
Nella lode della “donna perfetta” la prima lettura indica il progetto di vita secondo la Sapienza. La vita riuscita e felice appare come un percorso fatto di laboriosità, carità e religiosità: un’esistenza nell’impegno e nell’apertura a Dio e ai fratelli garantisce gioia e pienezza di senso.
Per la seconda lettura il cristiano è chiamato a vivere una sobrietà che lo rende atto al combattimento spirituale. Vigilare infatti significa anche lottare contro tutto ciò che mette in pericolo la fede, la speranza e la vita di carità.

scarica foglietto della domenica

Archivi

Visite

Visite 1.012

Giorni nell'intervallo 28

Media visite giornaliere 36

Da una qualsiasi SERP 4

IP unici 441

Ultimi 30 minuti 0

Oggi 11

Ieri 43