Vangelo della domenica (3-11-2013)

XXXI DOM. DEL TEMPO ORDINARIO
L’IINCONTRO CON CRISTO APRE IL CUORE E LE MANI

XXXI dom t.o aano cLa prima lettura descrive l’amore di Dio per le sue creature: “Hai compassione di tutti, perché tutto tu puoi, non guardi ai peccati degli uomini, in vista del pentimento. Poiché tu ami tutte le cose esistenti e nulla disprezzi di quanto hai creato”
Nel Vangelo Gesù attua le parole profetiche della Sapienza, comunica l’amore di Dio al peccatore Zaccheo. E questi si converte, apre il cuore e le mani.
Il gesto di Zaccheo che restituisce il quadruplo a coloro che aveva defraudato e dà la metà dei suoi beni ai poveri, nasce da una conversione interiore, da un cambiamento di rotta, avvenuta nell’incontro con Gesù..
Incontrando l’Amore, scoprendo di essere amato, uno diventa capace di incontrare gli altri. Li guarda con occhi diversi, non più come soggetti di cui godere, ma come persone da amare. E questo perché finalmente riesce a guardare se stesso e la sua vita con gli occhi di coloro a cui egli aveva fatto ingiustizia. Allora anche i denaro cambia direzione. Al gesto dell’arraffare si sostituisce il gesto del dare liberamente e gratuitamente. E così il denaro da oggetto di preda diventa segno di comunione.
Cristo, ospitato da Zaccheo, illumina questo cambiamento e lo interpreta nel senso di grazia e di liberazione: “Oggi la salvezza è entrata in questa casa”.
Cristo è veramente l’evangelizzatore di tutti: poveri e ricchi. La sua preferenza va ai poveri, agli ultimi: “Mi ha mandato per annunciare ai poveri un lieto messaggio” (Lc 4,18).La salvezza operata da Cristo è totale e integrale. Si estende cioè a tutto l’uomo e a tutti gli uomini, include la liberazione dal peccato e dalla morte e il progressivo possesso di tutto ciò che è bene e autenticamente umano. La libertà portata da Cristo è libertà non solo da servitù interiori e condizionamenti esterni, ma è soprattutto libertà per essere di più, per amare, per edificare la pace, nella comunione con Dio e con gli uomini fratelli.
Anche i ricchi possono diventare cittadini del regno, a condizione che facciano come Zaccheo.

Scarica foglietto della domenica

Archivi

Visite

Visite 1.026

Giorni nell'intervallo 28

Media visite giornaliere 37

Da una qualsiasi SERP 1

IP unici 331

Ultimi 30 minuti 0

Oggi 18

Ieri 22