Vangelo della domenica (4-12-2016)

Riflessioni del Vangelo

2a domenica di Avvento anno A – IL SIGNORE VERRA’
A SALVARE I POPOLI2a-domenica-avvento-anno-a

L’annuncio della prossima venuta di Cristo e della liberazione che egli porta genera sentimenti di speranza, Anche nella nostra epoca presente si avverte, a volte con ansia e trepidazione, la necessità di essere liberati da catene pesanti che sembrano tirarci sempre più verso il basso. Non mancano, nella società di oggi, gravi tensioni e rischi di alienazione, da cui non può salvarci la fuga in una vana nostalgia del passato. In questo contesto può trovare posto l’annuncio della venuta di Gesù: egli può alimentare la nostra fede e rispondere alla speranza di vita buona e riuscita. Solo lui può essere anche oggi la nostra salvezza.


Per Giovanni Battista, la cui figura domina il vangelo di oggi, il Signore viene per regnare sulla vita delle persone, per realizzare la sua signoria nella storia umana. Egli ha bisogno di liberi collaboratori, che accolgano la sua bella notizia e si rendano disponibili al suo progetto di umanità riuscita. Questi saranno battezzati, ossia purificati e guidati dallo Spirito di Dio.
Con immagini messianiche simili la prima lettura alimenta la speranza di un Messia che Dio manda pieno del suo Spirito: egli porterà giustizia e salvezza agli oppressi, diffonderà pace tra chi teme il Signore.
Il rinnovamento dell’umanità, a partire da ogni singolo credente, potrà avvenire solo mediante l’accoglienza di questo progetto di Dio. In questo senso la seconda lettura invita tutti a fare propri gli stessi sentimenti che furono del Messia Gesù.

scarica foglietto della domenica