Attualità (5-05-2019)

PER UNA SOCIETA’ DAL VOLTO UMANO

Dopo la caduta del muro di Berlino, nell’89, ci si era illusi che tutti i muri si potevano abbattere ed era antistorico costruirli. Invece se ne sono costruiti tantissimi. La terra di Gesù è’ uno degli esempi più eclatanti
Il vangelo e l’esperienza cristiana potrebbero dare un apporto decisivo per una rimodulazione sociale e culturale, grazie ad una spiritualità e ad una ecologia delle relazioni umane, della famiglia, del lavoro, della salute, della gestione delle risorse naturali… Il nostro futuro troverà una nuova forma organizzativa grazie alla tecnica, ma sarà un corpo senza un’anima se non svilupperà anche un senso spirituale e contemplativo della vita e delle cose. Lo sviluppo economico e tecnologico non bastano per delineare un volto umano e culturale della vita sociale. E adesso siamo dentro ad uno di quegli snodi storici di cambiamento in cui bisogna pensare in termini planetari a convivenze basate sulla pratica della meditazione-contemplazione attiva (religiosa e laica), che abbia al centro la scuola umanistica e la cultura della condivisione fin dai primi anni dell’esistenza (terzo anno di età) per superare ogni forbice di disuguaglianza, perché sarà garantita la distribuzione della ricchezza e la libertà di rispondere creativamente alla propria esistenza. Sarà necessaria l’educazione dell’ospitalità che denunci e metta al bando la violenza, il razzismo, il pregiudizio ad ogni livello, facendo sperimentare la relazione umana della reciprocità e del dono dell’altro.
E poi sarà dentro il convivere concreto che bisognerà imparare a contemplare e costruire la propria e l’altrui umanità come il bene più bello e dirimente della nostra vita su questo pianeta, in cui la capacità di amare e di servire si misurerà nell’incontro della differenza dell’altro, nel dialogo e nella solidarietà che sono e saranno sempre le colonne fondamentali di una società pensata dalla visione e dalle radici cristiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *