Attualità (5-03-2017)

LA PARROCCHIA ESPERIENZA DI COMUNITA’ (seconda parte)

Pubblichiamo di seguito la prima parte dello schema di lavoro dato dall’Arcivescovo a tutte le comunità.
Come specificato dal vescovo è chiesto a ciascun cristiano di leggere e di rispondere per scritto alle schede. Una sintesi, meglio se per gruppi, dovrà essere presentata in parrocchia entro la Pasqua . E’ un impegno gravoso di cui ringraziamo il Vescovo, perché ci permette di discutere della nostra chiesa mettendoci soprattutto in ascolto dello Spirito Santo.UNA CHIESA IN MISSIONE 

SCHEDA 1

Obiettivo Condividere la responsabilità della missione della chiesa chiamata a scorgere i ‘segni del Regno’ e a proporli essendo essa “in qualche modo il sacramento, ossia il segno e lo strumento dell’intima unione con Dio e dell’unità di tutto il genere umano” (Lumen Gentium 1).

Contenuto da approfondire
La parrocchia non è il luogo in cui soddisfare le proprie esigenze religiose, ma una comunità viva dove si incontra il Signore e da lui si accoglie il mandato di continuare nella storia, nella vita di ogni giorno, la sua missione. La Chiesa, infatti, è posta sulla strada e di conseguenza comprende se stessa e si organizza nei ministeri e nel contenuto del messaggio evangelico che porta perché ha una missione. Una Chiesa che rinuncia alla missione è condannata a vivere rimpiangendo un passato che non c’è più; essa può vincere la tentazione di autosufficienza e chiusura, solo seguendo l’attrattiva della grazia che la spinge sulle vie dell’umanità: è una questione di fede!
Domande per stimolare la riflessione
• Quali cambiamenti sono avvenuti nel territorio della comunità parrocchiale?
• Questi cambiamenti e i problemi nuovi (es. fragilità delle famiglie e dei giovani, disoccupazione, immigrazione, razzismo…) come entrano nella riflessione e nella vita della comunità?
• I cristiani della comunità come sono presenti negli ambiti in cui si elabora il senso della vita personale e collettiva: scuole, luoghi di cultura, associazioni, volontariato, istituzioni politiche…
• Una comunità parrocchiale deve essere attenta a queste cose? Perché?
• Attraverso quali suoi membri la comunità si rende presente e si fa voce nelle questioni vissute dalla gente ?
• Delineare i tratti condivisi per una “chiesa nella città” (Lucca-Viareggio).
FINE SECONDA PARTE – CONTINUA NEL FOGLIO SETTIMANALE PER TUTTO IL PERIODO DELLA QUARESIMA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi

Categorie

Visite

Visite 2.712

Giorni nell'intervallo 28

Media visite giornaliere 97

Da una qualsiasi SERP 9

IP unici 360

Ultimi 30 minuti 1

Oggi 48

Ieri 69