E’ Domenica (2-05-2021) – V Domenica di Pasqua anno b

V DOMENICA DI PASQUACOMMENTO AL VANGELO

Dopo aver ascoltato domenica scorsa l’identificazione di Gesù con il buon Pastore, nella quinta domenica del tempo di Pasqua, la liturgia ci propone un’altra immagine, altrettanto significativa, proveniente dal mondo contadino. Gesù, parlando ai discepoli, si identifica con una pianta di vite. In questa immagine, noi uomini siamo i tralci, i rami che traggono dalla pianta la linfa, che garantisce loro la vita.
I tralci, però, di tanto in tanto, devono essere potati, bisogna togliere ciò che non è essenziale. Così anche noi, alla luce della Parola di Dio, siamo invitati a lasciarci potare” da essa, a spogliarci dei tanti “sovrappiù” che appesantiscono la nostra vita e che soffocano la nostra fede. La potatura, infatti, ha uno scopo molto importante: portare più frutto. È un’azione di amore, fatta affinché possiamo diventare tralci fecondi, che portano frutto e arricchiscono così la comunità.
Per portare frutto, tuttavia, il tralcio ha necessità di rimanere nella vite, non può produrre i grappoli d’uva da solo. Rimanere nella vite significa per noi rimanere in Gesù, essere un’unica cosa con Lui, camminare nel solco che Egli ha tracciato per noi. Soltanto così si può fare esperienza di quell’amore che ci permette poi di portarlo anche agli altri. “Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto”: è dunque rimanendo saldi nella fede in Gesù che si diventa tralci vivi e fruttiferi, cristiani veri che formano la Chiesa.
Mettersi alla sequela di Gesù e portare frutto sono quindi due azioni che danno gloria a Dio, come ci dice Gesù al termine del brano del Vangelo. Dio gioisce se rimaniamo con Lui e se ci nutriamo della sua linfa d’amore: la Parola di Dio.

V domenica di Pasqua clicca sopra per leggere la Parola di Dio

IN CAMMINO CON PAPA FRANCESCO -3-

Alla luce dell’Enciclica Fratelli tutti di Papa Francesco, cerchiamo in questo spazio di affrontare quando possibile alcuni argomenti o temi che possono aiutarci in una riflessione pacata e serena ma utile per il nostro cammino. Riportiamo questa settimana sempre dal capitolo 2 il numero 67 e il numero 75.
Alla luce della parabola del buon samaritano (Lc 10,25-37) papa Francesco al n° 67 scrive
Questa parabola è un’icona illuminante, capace di mettere in evidenza l’opzione di fondo che abbiamo bisogno di compiere per ricostruire questo mondo che ci dà pena. Davanti a tanto dolore, a tante ferite, l’unica via di uscita è essere come il buon samaritano. Ogni altra scelta conduce o dalla parte dei briganti oppure da quella di coloro che passano accanto senza avere compassione del dolore dell’uomo ferito lungo la strada. La parabola ci mostra con quali iniziative si può rifare una comunità a partire da uomini e donne che fanno propria la fragilità degli altri, che non lasciano edificare una società di esclusione, ma si fanno prossimi e rialzano e riabilitano l’uomo caduto, perché il bene sia comune. Nello stesso tempo, la parabola ci mette in guardia da certi atteggiamenti di persone che guardano solo a sé stesse e non si fanno carico delle esigenze ineludibili della realtà umana”.

AVVISI

Lunedi 3 – ore 18,30 riunione dei catechisti di 5a elem. a Massarosa
Merc 4 – alle ore 16 riunione catechisti di 3a e 4a elem. a Massarosa
Alle ore 20,30 riunione catechisti di 3a e 4a elem. a Massarosa
Dom 9—Festa della Mamma – alla Messa delle ore 11 benedizione delle mamme.
Alle ore 15,30 a Pieve a Elici ritiro dei ragazzi di 1a Comunione.

One Reply to “E’ Domenica (2-05-2021) – V Domenica di Pasqua anno b”

  1. Riccardo

    Verissimo, Che bello se ognuno di noi periodicamente “potasse” dal proprio cuore tutto l’effimero, il fatuo, il vacuo, il desiderio del possesso materiale, l’anelito all’apparire e all’avere…………se non partiamo da questo passaggio apparentemente semplice ma in realtà tanto importante quanto IMPEGNATIVO il rinnovamento a cui la Chiesa e la Società non possono sottrarsi sarà sempre più lontano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

Visite

Visite 992

Giorni nell'intervallo 28

Media visite giornaliere 35

Da una qualsiasi SERP 4

IP unici 456

Ultimi 30 minuti 0

Oggi 6

Ieri 76